scuola-covid-mascherine

Rientro a scuola: incognita protocolli Covid

Il rientro a scuola, fissato per il prossimo settembre, si appresta ad essere abbastanza confusionario, almeno per quanto riguarda le regole da rispettare e le misure da adottare per contrastare il Covid-19. Ad oggi, a poco più di un mese dalla riapertura degli istituti scolastici, docenti e dirigenti “brancolano nel buio”, in attesa di disposizioni precise.

Sono molti, infatti, i punti su cui c’è poca chiarezza. Ci si chiede infatti se il personale della scuola e gli alunni dovranno indossare la mascherina in classe e se dovranno esserci particolari regole riguardanti spazi condivisi e impianti di aerazione.

Eppure, si tratta della terza riapertura delle scuole consecutiva in tempo di Covid-19.

Dal Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, al momento, non giungono direttive chiare, nonostante negli anni scorsi i protocolli Covid riguardanti la scuola siano stati diffusi ad inizio agosto. Si pensa che probabilmente arriveranno a ridosso della riapertura, con il rischio di mandare in tilt i vari istituti che dovranno adeguarvisi in fretta.

Eppure, lo scorso 31 marzo, è circolata una bozza di protocollo che è stata contestata dai sindacati in quanto, a loro avviso, lasciava troppo potere decisionale ai dirigenti. Non è stato comunicato ancora se questo documento verrà preso in considerazione o se sarà cestinato.

La scuola tuttavia, il prossimo anno, dovrà fare i conti con questa nuova variante che ha alzato di nuovo il numero dei contagi e delle vittime. Abbiamo messo via le mascherine, ma dobbiamo essere pronti a tirarle fuori di nuovo.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *