mad_carenza_docenti_sostegno

MAD Scuola: 80mila cattedre vacanti su sostegno

Anche questo anno scolastico si convocherà un numero elevato di supplenti tramite la MAD, la domanda di messa a disposizione, ovvero la candidatura spontanea che può essere presentata in varie scuole.

Mancano ancora tantissimi insegnanti di sostegno nelle scuole italiane e mancheranno ancora per un bel po’. Questo perchè non ci sono insegnanti specializzati, per questo le scuole, pur di non rimanere con le cattedre scoperte, sono costrette a convocare docenti non specializzati.

Vista l’enorme carenza di insegnanti di sostegno, saranno banditi presto altri corsi di specializzazione sostegno nelle università pubbliche.

Un aspirante docente di sostegno dovrà quindi seguire questo iter:

– accedere al corso specializzazione sostegno passando le prove preselettive;

– una volta superata la prova, dovrà iscriversi al corso specializzazione sostegno e portarlo a termine;

– conseguita la specializzazione, è necessario superare il Concorso Scuola e quindi abilitarsi al sostegno.

È chiaro che questo è un procedimento lungo che richiede tempo, quindi passerà ancora tanto prima che i nuovi insegnanti di sostegno abilitati saranno disponibili per essere convocati. 

Nel frattempo, le scuole sono costrette a chiamare insegnanti tramite vari modi, tra cui la messa a disposizione.

Per la MAD non sono necessari i 24 CFU, ma comunque il possesso dei crediti avvantaggia il candidato in quanto normalmente viene data la precedenza ai docenti che ne sono in possesso.

Cosa aspetti? Ti aiutiamo noi a compilare la MAD! Contattaci per maggiori informazioni.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *